venerdì 11 gennaio 2008

Svendita di fine stagione

E’ tempo di saldi qui a Cinedelia, ma dimenticate i soliti piumini a buon mercato.
Qui per ripararci dal freddo invernale si svendono film e l’offerta del giorno riguarda due titoli al prezzo di…zero!
Si gente, ci si rovina solo per voi, quindi cogliete l’attimo prima che si cambi idea!

Leoni per agnelli (2007, regia Robert Redford)
Tornato dietro la macchina da presa, Robert Redford ci propone una di quelle storie corali che rispondo a quell’astruso enunciato pitagorico secondo il quale tre (o più) gruppi di persone, distanti tra loro, si trovano a vivere nello stesso medesimo istante avventure complementari.
E’ così che un giovane e ambizioso senatore di Washington, una non più giovane giornalista, un professore e il suo allievo più promettente e due soldati, feriti durante una missione, diventano metafora di quell’essenza che ogni conflitto può assumere all’interno della vita di un cittadino (qualunque sia la sua etnia o ruolo sociale).
L’idea di partenza è buona (benché abusata), peccato che il tutto si risolva in uno spreco di retorica peraltro abbastanza noioso, riguardante la situazione Americana post 11 settembre.
Nella parte del professore, Robert Redford ci regala una delle più pesanti paternali sull’argomento, ma resta comunque il piacere di vedere Tom Cruise che, per quanto mi riguarda, riesce a dare il meglio di se anche nei ruoli che meno gli si addicono.


Come d’incanto (2007, regia Kevin Lima)
Un film che farebbe la sua porca figura il sabato pomeriggio su Disney Channel , ma sul grande schermo lascia il tempo che trova.
Il plot è comunque interessante e gioca con i luoghi comuni di fiabe e affini (dimenticatevi però orchi puzzoni e muli parlanti), ipotizzando un’improvvisa venuta sul nostro pianeta di principi, principesse, scoiattoli parlanti e streghe di turno.
Qualche momento divertente e un incipit (e un finale) in puro stile vintage, rendono “Come d’incanto” un’opera a suo modo gradevole, tenendo conto del pubblico di riferimento.
Per quanto mi riguarda si tratta di una piacevole bolla di sapone, destinata a svanire col tempo.

10 commenti:

Deneil ha detto...

il primo devo ancora vederlo (ma lo aspetto con calma..i giudizi vanno più o meno tutti nella tua direzione!) mentre per il secondo ho già espresso il mio giudizio a suo tempo e sono ancora della stessa opinione!é un film che andrebbe visto in tv (anch'io l'ho visto al cinema comunque!) ma è molto più fresco a mio parere di shrek terzo e di molti degli ultimi dreamworks animation..per quanto io capisca che si tratta di cose completamente diverse preferisco questo tipo di presa in giro, di parodia leggera rispetto alla straabusata tecnica della dreamworks che a forza di citare e sfottere mi ha un po' stancato!
E poi la scena con le blatte che ballano è imperdibile!

Trinity ha detto...

Lions for Lambs genera opinioni contrastanti in ognuno che sento...
Mi toccherà vederlo prima o poi!

Come d'incanto l'ho perso e me ne dispiaccio.. sotto natale poteva essere carino!
Ps: che bravo che x ammore sei andato al cinema!
Il mio boy col cavolo che c'è voluto venire!

chimy ha detto...

Leoni per agnelli lo fuggo come la peste.
Sento puzza di retorica, quello che odio di più...

Mario Scafidi ha detto...

quanto a LEONI PER AGNELLI non mi trovo d'accordo sul fatto che sia retorico. non lo è, a mio parere; gli si potrebbe rimproverare di essere sfacciatamente "ideologico", ma retorico no; altra pecca potrebbe essere il sentimentalismo stucchevole della scena dei due soldati che muoiono e dei fotogrammi che imprimono i loro sorrisi, alternati a quelli della fucilazione; concordo, in fine, sulla pesantezza del dialogo di redford, non sull'apprezzamento per il nano tom. insopportabile.

Venendo a COME D'INCANTO, mi trovo sostanzialmente d'accordo, anche se in me ha suscitato un pizzico di gradimento in più dipeso dal fatto che (lo ammetto) mi ha davvero divertito..!

filippo ha detto...

@ deneil: io sono terribilmente aracnofobico...la scena delle blatte che ballano mi ha causato formicolio su tutto il corpo, però hai ragione, è imperdibile!^^
Sul film, non mi ha proprio esaltato, ma non posso dire che sia brutto...per quanto riguarda Shrek, riesce sempre a farmi ridere, anche se ti do ragione sul fatto che stia cominciandoa stancare...

@ trinity: beh, c'è anche da dire che sono sempre io a decidere il film da vedere (e non sempre sono visioni leggere)...non potevo rifiutare!;)

@ chimy: dal mio punto di vista c'è, eccome...

@ mario scafidi: il fatto che stando li a sentire Redford, che sfoggiava i paroloni delle migliori occasioni, un bel pò di retorica mi è sembrato di trovarla, ovviamente mista a tanta, tanta ideologia...
Inoltre l'ho trovato tremendamente lento...
Per quanto riguarda Tom Cruise, lo so, è un mio difetto, ma ho sempre trovato la sua faccia da schiaffi adorabile...persino quando salta sui divani!^^

Anonimo ha detto...

Il primo a me è piaciuto molto e non l'ho trovato affatto retorico, ma dannatamente reale. Concordo pienamente su Cruise, ma anche gli altri due attori protagonisti sono dei grandi...
Dall'altro mi sono tenuta debitamente a distanza, non sono film che fanno per me...
Ale55andra

Anonimo ha detto...

A volte bisogna eliminare quella grossa barriera ke ci costringe a vedere il mondo(e nn solo)con occhi troppo cinici e razionali e lasciarci andare un po'di più...è bello(x chi ha la fortuna, almeno) di poter vedere il "mondo" in maniera disincantata, x cogliere tutto ciò ke i"grandi", ormai, nn riescono a precepire...con questo ora nn ho la presunzione di dire che "come d'incanto"sia un capolavoro, sia chiaro!!!e cmq,x me è stato un ritorno alla "trdizione"(se così si può dire), a parte i personaggi in carne ed ossa, c'era tutto quello ke un classico disney poteva avere... p.s.:caro, sii un po' bambino quando vedi questo genere di film, potresti capire di più...e, chissà,potresti mutare la tua sensibilità...=P

filippo ha detto...

mmmmh...fammi indovinare, per caso ti chiami antonella?;)
Non mi sembra di essere stato così cattivo col film...

Mr. Hamlin ha detto...

Non ho visto nessuno dei due (e nel caso di "Come d'incanto" un po' mi dispiace), ma mi riprometto di recuperarli.
Però... 'azz, come sei cattivo! :-)

filippo ha detto...

Secondo me leoni per agnelli è uno di quei film che ti piace o non ti piace...personalmente non l'ho molto gradito e l'ho trovato molto noioso, ma c'è anche chi ne è rimasto entusiasta.
Fammi sapere le tue impressioni.
Come d'incanto è quello che ho scritto.

Anche tu trovi che sia stato cattivo?
Allora sarà il periodo...magari se rivedo io sono leggenda tra qualche mese cambio idea...;)

Su come d'incanto dubito...però è divertente...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...