mercoledì 19 settembre 2007

Premonition

Premonition (2007 , regia Mennan Yapo)



La vita serena della giovane Linda sta per essere sconvolta da un tragico evento: la morte dell’adorato marito.
La disperazione per l’improvvisa perdita diventa stupore nel momento in cui, la mattina dopo aver appreso la notizia, la donna trova il presunto cadavere in cucina, intento a fare colazione.
Non ci sono dubbi, deve essersi trattato di un brutto sogno (meno male!).
Ma come la mettiamo se, il giorno dopo ancora, al posto del (ritrovato) consorte, c’è un intero gruppo di familiari, pronto a consolarla per l’inaspettato decesso (un momento, allora non è stato un incubo!)?
C’è da dire che sulla carta, quella di “Premonition”, non sembra un’idea così cattiva e tralasciando tante cose il film non sarebbe poi così male.
Possiamo sorvolare sul fatto che la trama fa acqua sotto diversi punti di vista e non mantiene alta l’attenzione come dovrebbe.
Possiamo anche ignorare l’inutile impegno che ha dimostrato Sandra Bullock (le doveva piacere proprio questo ruolo!), penalizzata da una regia impersonale che dona pochissimo allo spettatore e, quando cerca di farlo, propone imbarazzanti siparietti pseudo artistici dello spessore di una cartina da sigaretta (quanta poesia in lei che toglie le scarpe al marito!).
Possiamo fare tutto questo, è vero.
Ma quello che ci troviamo tra le mani è ben poco e di certo non basta la breve (ma illuminante) apparizione di Peter Stormare a risollevare una tale situazione.
E quel finale, qualcuno me lo sa spiegare?
No, perché veramente io non ne ho capito l’utilità!


20 commenti:

la reine ha detto...

no ma tutto il film dove lo metto altroché, è bruuuuutto

la reine

deliriocinefilo ha detto...

OT: bello il template lassù!

simone ha detto...

però la locandina resta intrigante. non lo vedrò, rientra nel mio rigido programma di rinunce di film che non mi convincono da trailer/trama, se non bastasse la tua recensione

filippo ha detto...

@ la reine: Bruuuuuttissimo! ^^

@ deliriocinefilo: grazie, spero di riuscire a trovarne uno definitivo.

@ simone: è vero, la locandina è bella...peccato che con il film c'entra poco o niente...

Deneil ha detto...

Bella la locandina ma il film dopo un iniziale momento in cui mi attirò assai, l' ho rifiutato per la presenza della bullock (da quanto non azzecca un film??)e la trama sentita e strasentita ultimamente!

filippo ha detto...

sono d'accordo con te...la sensazione di deja-vu è fortissima...

Luciano ha detto...

Grazie Filippo. Con il poco tempo libero che mi rimane per andare al cinema devo forzatamente escludere molti, troppi, film. E questo sicuramente lo aspetterò sul DVD. A presto.

filippo ha detto...

beh si...puoi dare sicuramente la precedenza ad altro...^^

Ester Moidil ha detto...

Mmm, il bollino rosso... Immaginavo già fosse una ciofeca di film e tu hai confermato questo sospetto, ma c'è Stormare e io per Stormare farei qualsiasi cosa. Conto di vederlo nei prossimi giorni.

Lilith ha detto...

Lo sapevo... e poi, già la trama IMO non era granché originale. Ho letto altrove che è un film pieno di incongruente e molto lento nella prima parte. Insomma... neanche in dvd! :)

filippo ha detto...

@ estermoidil: puoi contare su Peter Stormare (anche a me piaca tantissimo), ma la sua apparizione non dura molto...

@ lilith: forse quando lo passeranno in tv...^^

Iggy ha detto...

Ammiro il coraggio: io i film con la Bullock li evito a prescindere! ^^

filippo ha detto...

mi sa che anch'io dovrei fare lo stesso...il coraggio non basta!^^

Anonimo ha detto...

Ma soprattutto ci sta quel gran pezzo di stango di Christian Troy di Nip/Tuck? Il film ovviamente me lo risparmio, però Peter Stormare è imperdibile! Non ne sbaglia una è peggio di Luiz Guzman: infesta film e telefilm!!!

Anonimo ha detto...

Scusa Filippo, ero io...
Ale55andra

Trinity ha detto...

Lo sapevo che era una schifezza immonda!

filippo ha detto...

@ ale55andra: sulla bravura di Peter Stormar non ci sono dubbi...Nip/Tuck non lo seguo, quindi per me l'attore era un perfetto sconosciuto...

@ trinity: la tua "Premonition" si è rivelata più vera di quelle di Sandra Bullock...^^

AmosGitai ha detto...

Concordo con quanto hai detto sopratutto in relazione al fotogramma finale (puoi vederlo tu stesso nella mia recensione), anche se alla fine il film si lascia guardare.
Pagare e farsi rovinare le vacanze: ADESSO BASTA!

Trinity ha detto...

uahahahh
grande filippo...
ma, x curiosità... com'è che ti sei sottoposto alla visione??
Ti hanno costretto, era una penitenza, avevi un conto in sospeso con qcn???
dicci che ti è successo...

filippo ha detto...

@ amosgitai: l'ho letta, siamo abbastanza d'accordo, ma per me la sufficenza non se la becca...

@ trinity: i'm not there non riesco a vederlo, nell'attesa ho deciso di "emulare" qualche cavolata tanto per ingannare l'attesa (ovvio che non pago per vedere simili film...^^)
Ma se vogliamo dirla proprio tutta...tra qualche giorno ho un esame, ho pur bisogno di sfogare la rabbia repressa contro qualcosa, ti pare? ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...