sabato 9 agosto 2008

Dante 01

Dante 01 (2008, regia Marc Caro)



La cruciforme prigione spaziale Dante 01, in viaggio verso l’ignoto, ha un nuovo ospite.
Il taciturno bestione, chiamato per l’occasione San Giorgio, è toccato da una non precisata fede e condurrà l’intero equipaggio (carcerati e carcerieri) verso un’altrettanto non precisata meta all’insegna del pentimento e della conversione.
Pur avendo debiti con un’intera filmografia di genere, che va da 2001 odissea nello spazio a Solaris, immergendo il tutto in quelle torbide atmosfere penitenziarie dell’Alien Fincheriano (tanto che durante la visione ci si aspetta una comparsata della creatura consacrata da Giger), questo Dante 01 possiede un suo fascino.
Certo, possiede anche una notevole mole di incongruenze, sparse lungo una narrazione che abbonda di misticismo e spirito new age.
Ma è talmente ben realizzato visivamente da far credere che tutto il resto non conti, discriminato a favore della sola atmosfera.
Per questo definire quello di Caro un film non riuscito potrebbe essere un errore.
E’ così criptico da risultare completo nonostante l’assenza di ogni contenuto narrativo e ha il pregio di durare così poco da non lasciare spazio alla noia.

13 commenti:

Ale55andra ha detto...

E pensare che lo reputavo a priori una fetecchia. Se mi dici così lo recupero sicuramente.

Luciano ha detto...

Dalla tua recensione sembra che possieda tutti gli ingredienti per piacermi. Di questi tempi non so dove a andare a pescarlo,ma devo vederlo al cinema!

filippo ha detto...

@ lae55andra: anch'io a giudicare da quanto letto in giro pensavo fosse una fetecchia, ma non mi ha poi così deluso.
Oddio, potrebbe essere una di quelle pellicole destinate a piacere solo a me...^^

@ luciano: si, questo dovresti proprio recuperarlo, vista anche la tua passione per il genere...

bubblegun ha detto...

ma come fai a vedere certi film...

filippo ha detto...

nel senso di "ma come fai a vedere certe cagate"?

Cerco sempre di approcciarmi senza alcun pregiudizio, e di vedere quanti più film possibile...
Nell'attesa che un giorno mi paghino per farlo...oddio, almeno si spera!

Peeping Tom ha detto...

Da un regista che ci ha regalato La cité des enfants perdus e Delicatessen mi pare lecito aspettarsi qualcosa di positivo.
Francamente certi pregiudizi non li capisco.
Speriamo che arrivi anche dalle mie parti...

filippo ha detto...

infatti è anche per questo che l'ho visto...

Alberto Di Felice ha detto...

Non conta nulla, ma a me di spazio alla noia ne ha lasciato in abbondanza.

filippo ha detto...

davvero non ti è piaciuto?
CVD...mi sa che questo è proprio uno di quei film destinati a piacere solo a me...:(

t3nshi ha detto...

Non mi è piaciuto per nulla ^^
L'ho trovato estremamente noioso e inconcludente (ho ancora gli incubi per quel tipo che volteggia nello spazio alal fine!).
E pensare che ero partito con tutte le buone intenzioni: atmosfera fantascientifica come piace a me, un mix di "Alien 3" e "Sunshine", cosa chiedere di più?
Invece una grandissima delusione :(

Cercherò di recuperare gli altri film del regista visto che molti ne parlano bene.

Ciao,
Lore

filippo ha detto...

ecco un'ulteriore conferma.
Questo film è piaciuto solo a me...^^

Mr. Hamlin ha detto...

Filippo: "mi sa che questo è proprio uno di quei film destinati a piacere solo a me...:("

Un po' come accadde per Il nascondiglio? :-)

filippo ha detto...

peggio...per il nascondiglio eravamo di più!;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...