giovedì 8 maggio 2008

Scuola di mostri

Scuola di mostri (1987, regia Fred Dekker)



Lo sappiamo.
Ogni volta che qui, negli oscuri anfratti di Cinedelia, si riportano alla memoria titoli simili, non si fa altro che affossare quel poco di credibilità guadagnata.
Ma in fin dei conti questa è casa nostra e da queste parti un film, per essere ritenuto cult, non deve per forza essere un capolavoro, basta esserci particolarmente affezionati.
Dopotutto, come non si può voler bene ad un film cinefilo come Monster Squad (il titolo italiano segue solo la moda di un periodo, all’interno del quale le scuole, non solo di polizia, andavano per la maggiore), capace di omaggiare un genere - tra i più graditi – in una maniera così candida e al tempo stesso così incredibilmente sentita?
I mostri Universal ci sono tutti, radunati per l’occasione e pronti a scatenare l’inferno in terra.
A combatterli un gruppo di giovincelli di “Donneriana” memoria, cresciuti a pane e Stephen King e, presa alla lettera la filosofia dello scrittore, decisi a vivere quella fase dell'esistenza dove l’irreale, più di ogni altra cosa, può essere l’unica certezza.
Il tutto per dar vita a quella che può essere definita come “un’ora di svago”, senza troppi intellettualismi, ma con tanta voglia di ricordare chi l’horror l’ha creato, finendo molto spesso per subirne le spese.
Poi, se lo chiedete a noi, due sono stati i grandi Frankenstein cinematografici.
Il primo, senza alcun dubbio, è figlio di Jack Pierce e ha i lineamenti di Boris Karloff.
Il secondo, meno conosciuto, è Tom Noonan.

19 commenti:

Anonimo ha detto...

Mai sentito...mi sorprendi sempre!
Ale55andra

Valido ha detto...

Dialoghi come sempre geniali di Shane Black :)

(per questo gioiellino mi e' toccato ordinare il region 1...)

Shepp ha detto...

Ma noooo, noi ti vogliamo bene soprattutto quando parli di questi film!

Peeping Tom ha detto...

Ottimo recupero, Filippo,
anche io ricordo con molto affetto questo piccolo film.
Però devo bacchettarti: il regista si chiama Fred e non Frank :)
Tra l'altro ha diretto un vero e proprio cult horror, una piccola perla di genere : "Night of the creeps" in italia "Dimensione terrore", assolutamente da recuperare.

filippo ha detto...

@ ale55andra: ma dai! Io con questo film ci sono cresciuto...:)

@ valido: io devo accontentarmi della vecchia vhs...

@ Shepp: ma grazie!:)

@ Peeping Tom: Terribile errore!
La cosa buffa è che lo sapevo pure che si chiamasse Fred...chissà da dove mi è uscito questo Frank.
Correggo subito, grazie per avermelo fatto notare!;)
Dimensione terrore l'ho visto molto tempo fa e praticamente non ricordo nulla...
MI sa che anche in questo caso urge una re-visione...

Luciano ha detto...

Interessante proposta. Me lo segno perché questo mi manca.

filippo ha detto...

non è sicuramente un capolavoro, ma si fa voler bene!

Peeping Tom ha detto...

Purtroppo "Dimensione Terrore" non è reperibile su dvd neanche all'estero. Lo ha trasmesso di recente il canale "Fantasy" (Sky) ed ovviamente non è sfuggito al mio dvd-recorder :)

Roberto Fusco Junior ha detto...

Questo non credo di averlo mai visto, devo recuperarlo, grazie per la segnalazione. Mi sembra il classico film che miscela horror e commedia o mi sbaglio?

filippo ha detto...

@ peeping tom: ah...mi sa che per recuperarlo devo rivolgermi ad altre fonti allora...:/

@ roberto fusco junior: non ti sbagli, anche se l'horror, nel senso di terrore vero e proprio, è molto poco...ricorda un pò i Goonies...

chimy ha detto...

Ma cavoli... mi manca! Strano... perchè per il titolo e la data avrei dovuto divorarlo quand'ero bambino... boh...

filippo ha detto...

allora devi assolutamente recuperare!;)

Valido ha detto...

"Dagli un calcio nelle palle!"
"Ma l'uomo-lupo non ha le palle!"
"DAGLIELO!!!"

filippo ha detto...

"Ma come, l'uomo lupo ha le palle?"

PS:
Mi sembrava strano che nessuno avesse ancora citato questa scena...;)

aleguadagni ha detto...

Questo film ha accompagnato la mia gioventù... Mi ha insegnato cosa volesse dire essere "vergine" (anche se temo per le prime visioni di aver creduto ad un riferimento al segno zodiacale); chi portasse strani numeri tatuati su un braccio (ricordo ancora quando mio zio mi spiegò essere un segno riservato agli ebrei "ebrei? e cosa sono gli ebrei?!"); che se avessi mandato una lettera all'esercito questo sarebbe arrivato con i carriarmati (grazie a Dio non l'ho mai spedita...)

In poche parole: STORICO!

E come non citare la famigerata scena dell'"abominevole uomo tedesco" con un coltello in mano che dice con parlata tedescheggiante: "è giunta la vostra ora. Questa è ultima fetta di torta."???

filippo ha detto...

Storico a dir poco.
Ogni volta lo rivedo con piacere...:)

bicio ha detto...

Sto film e' un classico della mia infanzia, al pari di "the goonies" , "Labirinth" e compagnia bella anni 80..Questa estate sono stato in vacanza negli usa e non mi sn fatto mancare di comprare il dvd doppio di sta chicca qua.La in america e' davvero uno straclassico degli anni 80 .

FiliÞþØ ha detto...

doppio dvd.
quasi quasi lo ordino...:)

Lessio ha detto...

storico, ci sono cresciuto e posso vantarmi (!!) di averlo visto per ben due volte al cinema!!

l'ho rivisto la settimana scorsa dopo tanti anni, sempre un piacere!
ho appena postato questo film su blogcensioni.splinder.com! bella filì

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...