giovedì 6 dicembre 2007

The Hitcher

The Hitcher - La lunga strada della paura (1986, regia Robert Harmon)



Diciamolo pure:
Un Rutger Hauer così ci manca.
Si, perché tutti quelli convinti che la sua migliore interpretazione (dopo “Blade Runner”) sia stata in “Furia Cieca”, non hanno la minima idea di cosa sia riuscito a donarci all’interno di questo claustrofobico (benché girato quasi interamente “an plein air”) road movie.
Qui si segue la lezione impartita da Spielberg con il suo “Duel”, dando però un volto concreto al terrore (sempre insensato) e orchestrando quel (ben noto) gioco psicologico che vede la lotta tra un ignaro innocente e il suo “lato oscuro”.
La storia è quella di un giovane ragazzo che, a dispetto dei consigli materni (ah…la mamma ha sempre ragione), decide di caricare un autostoppista. L’uomo in questione si rivelerà essere un serial killer il cui unico desiderio è quello di essere bloccato (ovvio che non viene certo chiesto con gentilezza) e, per far si che ciò accada, coinvolgerà il malcapitato all’interno di una perversa partita con la morte.
L’orrore è assicurato e vive degli ambienti e delle atmosfere, correndo lungo un’indefinibile strada il cui capolinea si rivelerà come una pura catarsi malvagia (sempre seguendo Spielberg, ma allestendo una presa di coscienza molto più inquietante), con annesso cambio di testimone (da vittima a carnefice).
A Rutger Hauer tutto il merito:
Ogni suo sorrisino riesce a far gelare il sangue e ogni sua occhiata è terrorizzante per ciò che riesce ad esprimere (al di la di ogni immagine).

"...è quello che ha detto anche l'altro..."
"Quale altro?"
"Quello che mi ha dato un passaggio prima di te, ma non poteva arrivare lontano"
"E perchè?"
"Perchè gli ho tagliato le gambe, le braccia...e la testa...e adesso farò altrettanto con te"

18 commenti:

Deneil ha detto...

nooo e questo???questo lo voglio!io da bambino ero innamorato di furia cieca l'avrò visto un milione di volte con mio papà!ma questo..cioè solo per la foto della sua occhiata lo devo vedere!mi metto subito al lavoro!stephen king una volta ha detto che uno scrittore horror nella sua carriera deve scrivere per forza di una camera d'hotel infestata e dell' autostoppista fantasma o killer..in effetti sono due temi straabusati da cinema e letteratura!ma questo mi ispira un sacco!ah ti ho lasciato un commento sul film che ho appena recensito anch'io!ciao!

chimy ha detto...

Bella la nuova grafica...
Questo film manca a me, purtroppo

filippo ha detto...

@ deneil: vedilo vedilo...l'autostoppista assassino è solo lui.
Furia cieca è stato anche un mio cult d'infanzia!;)

@ chimy: grazie...procuratelo perchè ne vale la pena...

Noodles ha detto...

Magari tornasse a un'interpretazione del genere. Secondo me anche più perfetta di quella di furia cieca. Il personaggio è vissuto più che interpretato.

Luciano ha detto...

Un buon film (visto in epoca preistorica) di cui ricordo poco, pochissimo. (Di Harmon mi pare di non avere visto altro).

countryfeedback.splinder.com ha detto...

Ho la vhs di questo film registrata da Italia1 verso la fine degli anni '80... mi ricordo che all'epoca (avrò avuto 15 anni) era un mio cult assoluto.
Mi piacebbe rivedermelo!

Mario Scafidi ha detto...

Non l'ho visto, ma Rutger Hauer dovrebbe essere una garanzia, e tu me lo confermi.

filippo ha detto...

@ noodles: pienamente d'accordo!

@ luciano: se non erro anch'io ho visto solo questo.

@ countryfeedback: anch'io avevo la vhs, ma l'ho persa...è facilmente reperibile tramite mulo.

@ mario scafidi: fidati!

Alicesu ha detto...

Anche io adoravo Furia Cieca! PAZZAMENTE!! Devo assolutamente vedere anche questo. Troppa roba troppa roba troppa roba

drDoGood ha detto...

C A P O L A V O R O

filippo ha detto...

@ alicesu: VEDILO!!!

@ drdogood: nel suo genere indubbiamente...

Ester Moidil ha detto...

Ho in programma di recuperarlo da anni, ma ancora niente. Ma l'header è nuovo? Bello.

filippo ha detto...

@ estermoidil: cerca di vederlo al più presto, ne vale la pena...si, l'header è nuovo...

Mr. Hamlin ha detto...

Straordinario.
Un'altro di quei film anni '80 "come non ne fanno più".
Anche perché con il politically correct imperante si troverebbero tagliati fuori dai circuiti di prima visione in 4 e 4 otto... :-(

Mr. Hamlin ha detto...

Ho scritto un altro con l'apostrofo!!!
Argh, scusate.... questo mio refuso è quasi più terrorizzante del film! :-)

filippo ha detto...

straordinario infatti, e ti ringrazio per avermi fatto tornare la voglia di vederlo...;)
Se ti viene in mente qualche altro titolo non esitare...film simili li riguardo sempre volentieri...^^

Mr. Hamlin ha detto...

Mmm.... "Le strade della paura"? Diretto dallo sceneggiatore di "the hitcher" e con un grande Roy Scheider.

filippo ha detto...

ok...provvedo subito!^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...