martedì 7 agosto 2007

La iena - L'uomo di Mezzanotte

La Iena – L’uomo di Mezzanotte (1945 , regia Robert Wise)



E’ un horror raffinato quello che ci propone Robert Wise, un nome da molti ingiustamente sottovalutato. Il suo è un cinema di sensazioni, che coinvolgono lo spettatore, mettendolo a suo agio, rendendolo capace di capire senza osservare.
E’ infatti sul non visto, sul lasciato intuire che gioca il regista, guidandoci per mano all’interno della Edimburgo che fu, dentro un mondo dove la moralità, ben soppesata dalla bilancia del progresso, è soggetta alle dure leggi della scienza.
Basandosi su fatti realmente accaduti, ci viene raccontato di come un dottore di paese, con l’aiuto di un vetturino senza scrupoli (un grandissimo Boris Karloff), recuperasse dai cimiteri cittadini cadaveri freschi utili per studi scientifici. Il tutto non per macabri sogni di gloria, ma per un reale interesse nei confronti della salvezza umana.
Cosa che sembra non interessare però il malvagio vetturino Gray, disposto non solo a dissotterrare i corpi in questione, ma anche ad uccidere pur di guadagnare qualche spicciolo.
Una storia macabra, dove speranza e disperazione viaggiano sullo stesso binario. Dove orrore e felicità rappresentano le facce della stessa medaglia.
A suo agio nell'interpretare un personaggio scomodo, Karloff domina incontrastato.
Lo segue un Bela Lugosi che spicca, anche se relegato ai margini.
Vederlo suscita quasi tenerezza.
Nei panni del poco nobile ruolo di inserviente, lui, nato come Conte, sembra anticipare il triste ed ingiusto destino che di li a poco gli sarebbe toccato.
Soppiantato dal fascino di Karloff, il povero Bela sarà dimenticato, relegato a ruoli sempre più marginali.
La scena in cui il bonario inserviente, soccombe sotto le mani del malvagio Gray, inquieta, non solo per la situazione in se, ma perché sembra una tragica profezia.

4 commenti:

deliriocinefilo ha detto...

io sono ignorantissimo sugli horror, peccato, mi perdo sicuramente ottimi film.

filippo ha detto...

Bè, se hai deciso di affrontare la cinematografia di Cronenberg, ti troverai faccia a faccia con uno dei mille lati dell'orrore...^^
Per quanto mi riguarda, la mia e una vera e propria passione e l'estate mi sta facendo voglia di riscoprire alcune pellicole significative...
Sembrerò pazzo, ma per me i film sono una sorta di svago...come andare al Luna Park...^^

Deneil ha detto...

INTERESSANTISSIMO!in questo periodo i nostri gusti coincidono il che rende questo blog moooolto interessante per me!

filippo ha detto...

contentissimo di destare il tuo interesse!^^
Questo film te lo consiglio vivamente, robert wise è stato secondo me un bravissimo regista, ingiustamente sminuito...suo è anche "Ultimatum alla terra" (di cui puoi trovare la recensione sul blog), un piccolo gioiellino sci-fi. Se non lo hai visto devi provvedere al più presto, fidati!^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...