martedì 30 settembre 2008

Sfida senza regole

Sfida senza regole (2008, regia Jon Avnet)



La verità è che i due ci avevano abituati fin troppo bene.
Le uniche volte, finora, in cui Al Pacino e Robert De Niro avevano condiviso il grande schermo era stato per film come Il Padrino parte II e Heat – La sfida.
Ovviamente la consapevolezza che per questo reunion si fossero di nuovo scomodati i canoni del genere poliziesco aveva fatto ben sperare, non dico in un ritorno alle solenni atmosfere del film di Mann, ma almeno in un prodotto dignitoso, capace di valere un faccia a faccia – mai così lungo – tra i due caratteristi.
Poi sullo schermo appare 50 cent, e il noir moderno che ti aspettavi di vedere diventa una scopiazzatura di canoni gangsta rap, talmente banali da risultare imbarazzanti anche per la prima serata di Mtv, dove il “patinato” è l’unico status simbol possibile e i papponi non viaggiano più su Cadillac ma su skateboard (no, dico, su skateboard!).
All’interno di quella che si potrebbe definire con un eufemismo storia, Pacino e De Niro, ormai vicini ai 70, recitano per contratto la parte degli sbirri duri, facendo sesso e flessioni fuori campo e sbeffeggiando novellini senza esperienza.
Ma il regista non è Ron Howard, questo non è Cocoon, e l’unica cosa che si vorrebbe vedere è il tormento interiore di due giustizieri sul viale del tramonto.
E se c’era da qualche parte una piscina rinvigorente o qualche misteriosa “energia dell’universo”, si sono dimenticati di inquadrarla.

16 commenti:

moidil ha detto...

Peccato, io nonostante tutto ancora un pò ci speravo...

Ale55andra ha detto...

Ecco, poi dicono che sono pazza...almeno non sono sola va!

Alberto Di Felice ha detto...

Ma poverini-- Non è che avevate troppo hype? Ma perché, poi? Il film non è indecoroso, suvvia--

filippo ha detto...

@ moidil: mah...secondo me è evitabile...

@ ale55andra: difficilmente potevi rimanere sola!;)

@ alberto di felice: guarda, mettiamola così:
Ci sono film brutti, sollevati da attori in stato di grazia e film brutti che trascinano gli attori con se.
Questo mi sembra proprio il secondo caso...anche se, a dirla tutta, non mi sono piaciuti neanche i protagonisti (eh già, è proprio così, l'ho detto e che qualcuno possa perdonarmi!).

Ti assicuro, non avevo alcun Hype...anzi un po' lo sospettavo!

Oltretutto credo di essere la persona più esigente cui far vedere un poliziesco...o rispetta determinati canoni (sopravvissuti fino agli anni '90 e poi scomparsi misteriosamente) o non mi piace.

Questo però è un mio limite e me ne rendo conto...

Noodles ha detto...

Mah devo dire che io non mi son mai aspettato nulla da questo film. De Niro ormai sono anni che recita con lato sinistro e in pilota automatico (che abbia la sindrome brando?). Pacino è più dignitoso, ma ultimamente pure non ha proprio brillato. Aggiungiamo che dietro la mdp non c'è Mann o Coppola... il resto è acqua.

Ale55andra ha detto...

Io non avevo assolutamente hype, anzi...mi aspettavo na mezza fetecchia, ma non intera come è poi stata secondo i miei gusti ovviamente. Poi ripeto, non è che ci si strappa i capelli, ma rimane la delsione per due attori hanno sicuramente saputo dare di molto meglio nella loro lunghissima e fortunatissima carriera.

ViolaVic ha detto...

che coppia di attori fantastici!
a proposito di coppie...che ne pensi della fidanzatina attrice di Sacha Baron Cohen?

Fosco Del Nero ha detto...

Ciao!
Sono capitato per caso sul tuo blog... molto ricco, complimenti.
Ti va uno scambio link?
Anche io nel mio recensisco film.
Fammi sapere (magari da me, così leggo subito)! :)

Fosco Del Nero
www.foscodelnero.blogspot.com

Luciano ha detto...

Il film non deve essere proprio splendido, ma vedo che ci sono leggere divergenze dei gusti. Comunque a questo punto aspetterò. Ci sono a giro film che mi interessano di più.

olocausto random ha detto...

il film e' imbarazzante a tal punto da chiedere il rimbroso durante la visione. dopo 5 minuti si capisce la fine, ma non e' quello il problema ne' lo e' la storia (pur banale). ho apprezzato centinaia di poliziescchi "da noleggio" con storie prevedibili (specie quelle negli anni '70!), ma i film erano tenuti in piedi da qualche battuta in grado di far ridere e "smuovere" lo spettatore (per rimanere sul semplice), oppure con scelte registiche azzeccate e/o trovate di sceneggiatura in grado di stupire (per andare sul complicato). qui la sceneggiatura l'ha scritta una lettrice abituale di romanzi harmony a cui hanno commissionato un poliziesco (ed ha preso le frasi in prestito dai '70) ed e' stato affidato ad un regista di pubblicita'. e' talmente brutto che a questo punto ci buttero' giu' qualcosa.

Iohannes ha detto...

Che sfacelo di film...

Non l'ho visto e non lo vedrò se non in DVD... dopo tutte queste recensioni "de paura" ;)

Bye ^^

filippo ha detto...

@ noodles: io cmq ho apprezzato la recente incursione di De Niro nella commedia..ma in questo film proprio non mi è piaciuto.

@ ale55andra: ma infatti..cmq più che a loro io darei la colpa a chi li ha diretti...

@ violavic: mi cogli impreparato...sfogliando il mio dizionarietto delle frasi di circostanza posso dire:
Spero che i due si vogliano bene!;)

@ fosco del nero: grazie per i complimenti!

@ luciano: diciamo che è proprio brutto!

@ olocausto random: come ti capisco...io sono un'estimatore del periodo d'oro del poliziesco...ormai quei film non li fanno più.

W WALTER HILL!!!!!!

@ iohannes: a questo punto è molto meglio (ri)guardarsi Heat...

Fosco Del Nero ha detto...

Ancora ciao, Filippo!
Ti ho aggiunto anche io tra i link!
E grazie per i complimenti per il blog!

Fosco Del Nero
www.foscodelnero.blogspot.com

Pickpocket83 ha detto...

Ne avevo sentore :))

Saluti baresi

Deneil ha detto...

però in dvd magari lo vedo...magari negli inserti speciali ci metton la piscina rinvigorente......

FiliÞþØ ha detto...

come minimo...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...