giovedì 14 agosto 2008

Ombre dal passato

Ombre dal passato (2008, regia Masayuki Ochiai)


Ombre dal passato è il remake americano – affidato ad un regista nipponico – di Shutter, pellicola coreana poco conosciuta (da noi), ma che ha saputo ritagliarsi uno spazio nel vasto panorama horror di tipo orientale.
Certo, guardando questa nuova versione è lecito domandarsi il perché di tale successo.
Quello di Ochiai è infatti un film pieno zeppo di difetti, tra cui il più rilevante è proprio quello di essere fiacco.
Una carenza di tensione (a parte la solita dose di brividi da dolby) imperdonabile, unita ad una storia talmente telefonata da poter fare la fortuna di ogni compagnia di telecomunicazione.
Al centro, il tormento di una giovane coppia di sposi (Joshua Jackson e Rachael Taylor) che, unendo l’utile al dilettevole, decide di recarsi in Giappone.
L’intenzione sarebbe quella di fare una luna di miele romantica, approfittando dell’offerta di lavoro ricevuta dal marito fotografo, ma le cose non sembrano andare per il verso giusto.
Al giovane Oliviero Toscani infatti non riesce una foto, alla moglie tocca fare la macabra scoperta.
Pare che a rovinare i negativi sia lo spirito di una donna che, indossati i consueti abiti del perfetto spirito nipponico (colore monocromatico e lunghi capelli a coprire il volto), sta attuando ai loro danni una manovra intimidatoria da far impallidire anche il più accanito degli stalker.
Chi ha dimestichezza con il genere, ci metterà molto poco ad intuire dove la storia vuole andare a parare.
Lungo questa strada l’attrattiva non è certamente delle migliori.

11 commenti:

Ale55andra ha detto...

A volte la puzza si sente anche da lontano...

Luciano ha detto...

Mi sa allora che non andrò a vederlo!

Mr. Hamlin ha detto...

Due cose:
1) questi fantasmi jap con lunghi capelli a coprire il viso hanno rotto!!!
2) mi sono scompisciato quando nel trailer (ma quanto vedo anche sulla locandina) hanno sottolineato "Dai produttori esecutivi di..."
Palese indizio che, per trovare uno pseudo motivo di interesse, hanno dovuto raschiare il fondo del barile. La prossima volta cosa s'inventeranno? "Dal costumista di..." oppure "Dallo stesso attrezzista di..."? :-)

Alberto Di Felice ha detto...

Ho visto l'originale tailandese, e direi che è abbastanza una ciofeca. Prevedo che questo sarà una ciofeca leggermente migliore, ma non si può mai dire.

Alberto Di Felice ha detto...

Visto. Direi che è "diversamente insopportabile".

Mr. Hamlin ha detto...

Vedo che all'elenco dei "premi" ti manca(va) il [R]Evolution meme...
Ora non ti manca più... :-)

Mario Scafidi ha detto...

diciamo che si capisce tutto sin dalla prima sequenza.. fantasia pari a zero!
a breve la mia rece.

Daddun ha detto...

Questo film non mi ha mai convinto e a quanto ho letto nel tuo post ho fatto bene ad .... evitralo. Ciao, Ale

filippo ha detto...

@ ale55andra: anche da lontanissimo...io però ho il naso perennemente tappato...:)

@ luciano: saggia scelta!

@ mr hamlin: eh eh...come darti torto...:)

@ alberto: diversamente insopportabile...vuol dire che non è proprio ugualeall'originale?
cmq ho una mezza idea di recuperarlo...

@ mario scafidi: esattamente...

@ daddun: hai fatto benissimo...

Roberto Fusco Junior ha detto...

Ancora non vedo l'originale.
Questo lo lascio proprio perdere.

Valerio ha detto...

Ma poi perchè mai il remake americano quando poi si svolge in Giappone pure questo?

Io l'ho visto in aereo per recensirlo all'arrivo... atroce
se volete questa è la mia

http://tuttattaccato.splinder.com/post/18203762/Shutter+-+Ombre+Dal+Passato+%282

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...