lunedì 19 maggio 2008

Il mondo dei robot

Il mondo dei robot (1973, regia Michael Crinchton)



Recentemente, qui a Cinedelia, si è parlato di quella paura nei confronti del futuro che ha accumunato – in tutti i sui aspetti – una cinematografia di genere (e non solo), portandola alle estremizzazioni post apocalittiche di titoli come Mad Max o Escape from NY e che sembra non essersi ancora esaurita, alimentata dalle ansie post 11 Settembre.
Molte sono le pellicole debitrici nei confronti di WestWorld, prima regia di Michael Crincton, autore di romanzi come Jurassic Park (di cui ha curato anche la sceneggiatura).
Terminator, Robocop, per citarne alcuni, giungendo alle esasperazioni trash di titoli come Classe 1999.
Persino John Carpenter ha ammesso di essersi ispirato al cattivo Yul Brynner (versione cibernetica dei Magnifici sette), per le movenze del suo Michael Myers.
E’ infatti attraverso la sua trasfigurazione in Golem del nuovo millennio, deciso a distruggere chi lo ha creato, che si nasconde un inquietante messaggio nei confronti di una razza, quella umana, in continua competizione con il suo stesso essere e talmente assuefatta al concetto di violenza, da doverlo esorcizzare virtualmente (per quanto possa bastare).
E’ per questo che, dentro la rivolta di Westlandia, è difficile trovare dei veri cattivi.
Di chi è veramente la colpa, dell’uomo creatore o del suo Frankenstein impazzito?

6 commenti:

Mr. Hamlin ha detto...

WOW!
Con questo post mi hai riportato all'infanzia (vabbé, più o meno... sono nato due anni dopo l'uscita del film, lo vidi in tv), ricordandomi un grande Yul. So che ha fatto anche molto altro e, dal punto di vista qualitativo, probabilmente meglio. Ma per me resta legato a questo film in modo indissolubile.

Davvero innovatore e visionario, come accade sempre con Crichton, rispetto all'epoca.

filippo ha detto...

Anche a me ricorda l'infanzia, la prima volta l'ho visto con mio padre...sicuramente ha fatto di meglio, ma un Yul Brynner così rimane scolpito nella mente!

Roberto Fusco Junior ha detto...

Un altro film assolutamente mitico, un'autentica pietra miliare.

Luciano ha detto...

Film memorabile, da brividi. Turisti attenti al western-robot^^

Deneil ha detto...

di questo avevo letto su un libro di fantascienza e la tua buona impressione non può che convincermi a procurarmelo!poi la locandina mi piace davvero troppo!

filippo ha detto...

@ deneil: VEDILO ASSOLUTAMENTE!!!!
Ti piacerà, ne sono sicuro...;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...