venerdì 14 marzo 2008

Cannibal Holocaust

Cannibal Holocaust (1979, regia Ruggero Deodato)

Viene fuori che il finto documentario (o pseudo amatoriale) l’aveva già inventato qualcun altro, in anticipo coi tempi ma ben cosciente della strada che si stava prendendo.
Viene fuori che un “horror”, censurato in più di cinquanta paesi, boicottato da tv, critica, associazioni animaliste e pubblico più sensibile, qualcosa ha contribuito a crearla, suggerendo le mosse di un’evoluzione che ormai sembra invadere il grande schermo.
Si, perché quello di Deodato non è un semplice filmetto Splatter.
E’ il B-movie profetico, estremizzazione grottesca e insostenibile di ciò che ci circonda, ora più che mai vero “inferno cannibale mediatico”.
Per il resto, gran parte l’han fatta il marketing (involontario) e il passaparola.
Lo scandalo crea curiosità, la curiosità crea il mito.
Il resto è “storia”.
Luca Barbareschi è ancora vivo e il “grande bluff” di Deodato è talmente convincente, da risultare intollerabile (e indifendibile) tuttora.

13 commenti:

Noodles ha detto...

Mai visto ma sentito molto parlare. E' che non essendo né un fanatico dell'horror né del cinema di Serie B non mi viene mai la voglia di procurarmelo. Ma un po' di curiosità ce l'ho.

Mario Scafidi ha detto...

l'ho sempre evitato intenzionalmente come la peste.
certi limiti, a mio parere, non dovrebbero essere violati neppure dalla libertà d'espressione cinematografica.
quelle uccisioni (vere) di animali... che cazzo, non è arte! non ha senso!

Roberto Fusco Junior ha detto...

Un film unico. Esagerato. Indescrivibile. Ho faticato nel vederlo. Comunque rimane un esperimento, come giustamente hai setto tu, che ha anticipato i vari Blair witch project, Rec, Cloverfield.
Credo che Sergio Leone gli abbia detto qualcosa come, Questo film sarà la tua fortuna a la tua rovina.

Anonimo ha detto...

Ma il protagonista è Luca Barbareschi?
Ale55andra

countryfeedback.splinder.com ha detto...

Un film assurdo: davvero da arresto la scena dello scuoiamento della tartaruga (è la cosa che mi ha dato più fastidio, per il semplice fatto che hanno usato un vero animale!).
Deodato era il trash... ma nel senso peggiore del termine.

@Ale55andra: Ebbene sì, è uno dei 4 protagonisti. Inqualificabile.

filippo ha detto...

@ noodles: guarda, io che adoro l'horror l'ho digerito a malapena, credo che sia il più estremo film di genere mai realizzato...

@ mario scafidi: sono d'accordissimo con quello che dici, ma allo stesso tempo non posso negare che il film abbia dei risvolti affascinanti, che lo rendono parecchio attuale...

@ roberto fusco junior: si, leone gli disse una cosa del genere e aveva ragione...

@ ale55andra: ti ha già risposto contryfeedback, cmq si, è uno dei protagonisti...

@ contryfeedback: quella scena è veramente insostenibile.
Deodato al tempo disse che tutti gli animali uccisi nel film venivano mangiati sia dai componenti della troupe, sia dagli indigeni, cercando di giustificare mattanze che (in teoria) sarebbero avvenute lo stesso...
Cmq per quanto mi riguarda si tratta di un progetto sbagliatissimo, ma che ha saputo guardare molto lontano...

Anonimo ha detto...

Mamma mia....che scempio solo al sentirne parlare...figuriamoci a guardarlo.
Ale55andra

Iohannes ha detto...

Un "glorioso filmaccio" che potevo acquistare originale a 3 Euro, ma mi rifiutai di farlo perché sapevo che le violenze sugli animali che vengono mostrate sono vere...

Tanto, è un film famoso più perchè se n'è parlato assai che non per quello che davvero è.

A pensarci, un simile caso è quello di Mel Gibson e della "sua" Passione splatter...

Ciao!

chimy ha detto...

Mi manca ancora :(

Luciano ha detto...

Non l'ho visto, ma sentito degli animali... non so...

monia ha detto...

ne ho sempre sentito parlare e vorrei vederlo ma solo per "curiosità cinefila", già l' horror "normale" è un mio punto debole, da un film così poi ne uscirei scioccata!

filippo ha detto...

@ ale55andra: sicuro. Io l'ho visto più che altro per "spirito cinefilo" (è pur sempre stato il film che ha aperto la strada ai vari blair witch project e compagnia bella) e curiosità!

@ iohannes: ce ne sono tantissimi di casi simili, anche se a mio parere questo film un minimo di importanza può anche averla.
Bisogna vedere se in senso negativo o positivo...

@ chimy: praprati ad essere sconvolto!

@ luciano: ripeto, per gli animali non può di certo avere la mia approvazione...ma tutte le voci sul film contribuiscono innegabilmente a dargli fascino e creare curiosità. Le uniche cosa che possono spingere a vederlo del resto...

@ monia: in questo caso te lo sconsiglio, io che sono appassionato di horror non l'ho retto bene...

alicesu ha detto...

UN CAPOLAVORO.

se ti va di leggere qualcosa al riguardo, ho scritto una recensione moooolto tempo fa:

http://www.traspi.net/notizia.asp?IDNotizia=8849

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...