sabato 5 gennaio 2008

La Casa del Diavolo

La Casa del Diavolo (2005 , regia Rob Zombie)



Inutile nasconderlo, a noi Rob Zombie piace.
Abbiamo apprezzato quel piccolo concentrato grottesco di follia, conosciuto come “La casa dei 1000 corpi”, dove le citazioni si sprecano e tutto sa di quel “già visto” gradito e quanto mai divertente, per poi elogiarne la bravura una volta guardato il seguito (ma è poi tale?), così distante da rappresentare un capitolo a parte all’interno di quel panorama Horror “usa e getta” che ha invaso il grande schermo recentemente.
Perché se di omaggio dobbiamo parlare, allora bisogna spostare la nostra visuale da tutt’altra parte:
Lì, dove quella tradizione Western tanto cara al cinema Americano (e non solo) ha trovato il suo periodo d’oro e la sua consacrazione e dove è possibile dar vita a storie senza tempo, all’interno delle quali buoni e cattivi rappresentano le facce della stessa (sporca) medaglia (un po’ quello che diceva Stone, parlando dei suoi “Assassini nati”).
La folle famiglia Firefly è sempre lì, in fuga da tutto e da tutti e durante il suo viaggio subirà la più crudele (ma giusta) delle metamorfosi:
Da carnefice a vittima.
Lo spettatore è avvisato, questa è una di quelle avventure dove si fa il tifo per i cattivi.
A Rob Zombie tutta la gloria:
Il ragazzo ne ha visti di film e sa dove piazzare la telecamera (provate a guardare la sequenza finale della pellicola e ditemi se non ho ragione, immagini e musica raramente vanno così d’accordo), come anche il bel fondoschiena della (malefica) consorte.
Il tutto per ricordarci che sesso, droga e rock ‘n’ roll sono sempre stati caratteristica principale del brivido cinematografico e sempre lo saranno.

10 commenti:

Chiara ha detto...

"immagini e musica raramente vanno così d’accordo"... anche solo per una frase così interessante, questo film meriterebbe la visione (condizionale d'obbligo, considerato l'elenco sempre più infinito di "da vedere"-dovrei già andare in pensione, per soddisfare tutta la lista!).

Anonimo ha detto...

A me La casa dei 1000 copri piacque meno di zero...
Ale55andra

filippo ha detto...

@ chiara: oddio, ti deve piacere il genere...secondo me è un gran bel film...

@ ale55andra: la casa dei 1000 corpi non è altro che un mega omaggio a tutti i film preferiti da zombie...visto sotto ques'ottica è più che godibile, poi ha dei guizzi di regia non indifferenti...la casa del diavolo è molto meglio però...

Luciano ha detto...

Non l'ho visto, ma me lo appunto per recuperarlo. Bentornato e Buon Anno!

filippo ha detto...

grazie per il bentornato...questo cerca di recuperarlo!

chimy ha detto...

Avevo visto solo la classifica e la rece di "Halloween: The Beginning" e ho notato soltanto adesso questo bellissimo post con il quale concordo in pieno.
Mamma quant'è bello e straziante il finale...

Bellissima recensione

Un saluto

filippo ha detto...

grazie per i complimenti!:)

In fondo io a Rob Zombie gli voglio bene, nonostante l'ultimo film non mi abbia convinto e spero torni a girare pellicole come questa...

Mr. Hamlin ha detto...

Commento molto tardivo solo per dirti che... ok, ci proverò. Appena avrò un attimo di tempo lo vedrò, sperando mi convinca di più (anche perché di meno è francamente difficile...) rispetto alla Casa dei 1000 corpi.

filippo ha detto...

Provaci...male che vada sai dove sfogarti!;)

Mr. Hamlin ha detto...

Non mancherò... :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...